Come diventare un influencer: la guida ufficiale

Diventare un influencer è sicuramente una scelta di carriera redditizia. Per questo molte persone vogliono diventare content creator ma non sanno che purtroppo non si viene pagati solo per scattare foto. Anzi, il mestiere dell’influencer purtroppo parte da una base lavorativa davvero impegnativa vediamo perchè.

Diventare influencer: studia appassionatamente un settore

Scegliere una nicchia specifica è la prima cosa che deve fare chi vuole davvero intraprendere questa carriera. Chi vuole diventare un influencer dovrebbe scegliere un settore che conosce, approfondire ed eviscerare ogni singolo aspetto e trovare dei contenuti specifici e sempre ingaggianti.

Dopo aver scelto la propria nicchia, è fondamentale che i contenuti siano adatti ad essa. Chi decide di diventare un influencer, dovrà dedicarsi ad un solo argomento, questo lo aiuterà ad attirare i follower e a coinvolgerli accrescendo la fanbase in modo esponenziale. L’obiettivo sarà quello di diventare una figura autorevole nel proprio settore di competenza e di generare la fiducia.

Come diventare influencer su Instagram: la scelta della giusta piattaforma

Chi vuole diventare un influencer, dovrebbe scegliere la piattaforma social che reputa giusta per i propri contenuti. Per esempio, un fotografo, potrebbe scegliere Instagram per pubblicare le proprie foto. Possono essere usati dati demografici e le statistiche sulle varie piattaforme social per scegliere il social più adatto.

La scelta di un social piuttosto che un altro influencerà molto la crescita del profilo. Instagram è ancora (per il suo largo uso) una delle piattaforme più utilizzate online. Inutile dire che se non si sa che pesci prendere è fondamentale studiare su instagram persone che fanno il nostro stesso mestiere e un po’ capire come si muovono sui contenuti.

Come diventare influencer e guadagnare

I potenziali influencer devono tenere sotto controllo i commenti e le interazioni del proprio pubblico. In questo modo sapranno chi sta interagendo con i loro contenuti, cosa gli piace e cosa non gli piace.

Fondamentale l’attivazione e lo studio dei dati demografici dei propri follower. Se un potenziale influencer e utilizzi Instagram, l’aggiornamento di un account Professional gli consentirà di vedere chi sta interagendo con i tuoi contenuti. Potrà ottenere informazioni su dove si trovano i suoi follower, per esempio.

Tutte le informazioni sui dati ti consentono di vendere meglio il tuo profilo alle aziende che si sa, sono ovviamente alla ricerca di informazioni sui risultati dei vostri post. Per poter guadagnare quindi è anzitutto necessario che mostriate la vostra professionalità.

Diventare influencer su Instagram: ottimizza la tua bio

I dettagli del profilo di un potenziale influencer e la sua biografia sono i pilastri della sua presenza sulle piattaforme di social media. Le persone vedono per prima cosa proprio il profilo. Non dimenticare di inserire ad esempio il tuo nome, una mail sulla quale contattarti, un “claim” ovvero un modo con il quale ti presenti, la città da cui pubblichi i contenuti e un sito web se ce l’hai.

bio influencer

Consigli per diventare influencer

Ecco di seguito quindi, alcuni consigli per diventare un influencer e riuscire a guadagnare con i social.

Creare i giusti contenuti e di qualità

Un potenziale influencer non dovrebbe concentrarsi sulla quantità dei contenuti, ma sulla qualità. I post che pubblica dovrebbero essere di buona qualità, cioè immagini e testo pertinenti. Attenzione all’ortografia e alla qualità delle immagini.

I post, le storie o i video devono essere chiari e interessanti. Il testo dovrebbe avere un aspetto professionale, cioè una buona ortografia e grammatica. Se un influencer lavora con un brand, deve assicurarsi che i contenuti che pubblica sui vari canali social siano giusti per i suoi follower. Lo scopo è quello di essere credibili e di generare fiducia.

Usare hashtag  pertinenti

Per gli influencer, utilizzare gli hashtag per mostrare i propri contenuti alle persone, potrebbe essere il metodo giusto per avere successo. Un influencer dovrebbe far vedere i propri contenuti soprattutto alle persone che non ancora lo seguono. Gli hashtag permettono proprio questo.

Alcuni influencer inseriscono tanti hashtag nei loro contenuti, ma è molto meglio inserire pochi hashtag e concentrarsi su quelli importanti per i propri contenuti. Potrebbe essere ottimo unire hashtag popolari con hashtag di nicchia per aumentare sia le impressioni che il coinvolgimento.

Pubblicare in modo regolare e coerente

Per gli influencer pubblicare contenuti dipende dalla piattaforma social in cui li pubblicano. Per esempio su Twitter, si dovrebbero pubblicare dei contenuti più volte al giorno per diventare influencer di successo. Su Instagram, invece, è utile pubblicare Reels, Stories oltre ai classici post.

Gli influencer geolocalizzati ottengono in genere il giusto coinvolgimento del loro pubblico solo se pubblicano i post in base a dove si trova la gran parte dei loro follower. Questo aumenta il coinvolgimento e permette di impostare un programma in modo tale che i follower sappiano quando verranno pubblicati nuovi contenuti.

Utilizzare dei mezzi per organizzarsi

Gli influencer devono dividersi tra creare contenuti, pubblicarli, scrivere didascalie, eccetera. Esistono diversi programmi che possono essere utilizzati per creare dei contenuti coerenti ed accattivanti. Per esempio, Later permette di pianificare i post in anticipo per fare in modo che vengano pubblicati in una data e in un’ora specifiche.

Canva, aiuta a progettare la grafica per i blog e le storie su Instagram. Grammarly garantisce che le didascalie siano senza errori. Lightroom mobile, filtra le foto in movimento.

Interagire con i propri follower

Per un influencer è importante coinvolgere i propri follower tramite i contenuti. Ma in che modo? Interagendo con loro. Gli influencer interagiscono con i loro follower rispondendo ai loro commenti e partecipando alle conversazioni.

Per esempio, un influencer che usa Instagram, può fare dei sondaggi per avere dei dialoghi con i suoi follower. Tutto questo porta ad un aumento del coinvolgimento sui propri post e a costruire la propria community.

Collaborare con gli altri influencer

Per gli influencer, lavorare con gli altri influencer potrebbe fargli ottenere nuovi follower e la costruzione della propria rete. Così avranno accesso a un pubblico nuovo che potrà farli crescere, migliorare i propri contenuti e condividere le proprie idee con gli influencer più famosi

Tutto il mondo degli Influencer è su influencee.it